Erika Jong

Recensioni e consigli per la lettura da chi ama i libri e i suoi tanti generi
Regole del forum
Leggere attentamente le R E G O L I N E presenti in ogni sezione del forum prima di postare. Grazie per la collaborazione.
Avatar utente
stellina
Dreamer Senjor
Dreamer Senjor
Messaggi: 213
Iscritto il: 30 ottobre 2008, 10:11
Maschio o Femmina: M
Non connesso: Non connesso

Erika Jong

Messaggioda stellina » 12 dicembre 2008, 22:58

Erica Jong... una profonda conoscitrice del mondo femminile.
I suoi libri sono da leggere tenendo conto dell'epoca in cui sono stati scritti, certo ai giorni nostri non farebbe tanto chiasso. consiglio di leggere anche altri libri della stessa autrice, al di la delle scene di sesso sono molto divertenti.

Paura di volare - è un romanzo scritto da Erica Jong nel 1973 e diventato subito un libro cult.
Paura di volare è la storia di Isadora Wing, una delle più spregiudicate antieroine della letteratura contemporanea. Isadora è bella, appassionata e sessualmente infiammabile, ma ha una terribile paura di volare, paura della sua forza e della sua libertà. Ingabbia la sua esuberanza in matrimoni che esplodono mandando in frantumi speranze di protezione e di sicurezza, con un primo marito che finisce col credersi Cristo e minaccia una passeggiata sulle acque del lago di Central Park, un secondo che non smette di essere un freddo analista neppure nel letto matrimoniale. La terra promessa della libertà non arriva neppure con la folle passione per Adrian Goodlove, anticonvenzionale psichiatra lainghiano sostenitore della autonomia e della poligamia. Il viaggio attraverso l'Europa che Isadora intraprende con lui, dopo mille incertezze venate di desiderio del volo e paura delle conseguenze, si rivela fallimentare. La famiglia, gli amori del passato, i sogni dell'adolescenza riprendono il sopravvento in un processo di acuta autoanalisi.
Vengono messi in risalto i temi del femminismo degli anni Sessanta vissuti dalla protagonista Isadora Wing.
Identificato come il primo libro scritto da una donna che parla come un uomo, tacciato spesso di pornografia, al suo interno troviamo un'espressione geniale che verrà poi utilizzata come modo di dire per diverso tempo, ovvero la "scopata senza cerniera". Con questa espressione la scrittrice indica una sua fantasia ricorrente: trovare uno sconosciuto in treno e avere un amplesso senza dirsi una parola per poi non vedersi mai più. In realtà il libro parla di sesso, ma soprattutto di rapporti interpersonali.

Come salvarsi la vita scritto nel 1977 è il seguito di Paura di Volare
Che cosa è successo a Isadora una volta uscita dalla vasca? Ha imparato finalmente a volare? Erica Jong riprende qui la sua storia, tre anni dopo Paura di volare. Con due matrimoni e un romanzo di successo alle spalle, Isadora è ora più matura, più saggia e in un certo senso più infelice. Come salvarsi la vita racconta di un matrimonio che muore, di un successo che non riesce ad appagare appieno, di una sessualità irrequieta.
Nella sua odissea giunge in quella terra promessa chiamata California dove incontra pescecani, furfanti, guru, amici e un vero amore. Uno a uno vengono esplorati e distrutti i miti della fama letteraria, di Hollywood, delle "soluzioni" del lesbismo e dell'amore di gruppo, per arrivare infine alla conclusione che è possibile e doveroso salvarsi la vita. Isadora scopre come fare e ci riesce.

Ballata di ogni donna - 1990
Quando l'amore diventa dipendenza, ossessione, schiavitù. Un romanzo che ha molto da dire a tutte le donne, ma anche agli uomini, degli anni Novanta.
"Questo romanzo non è consigliato ai bigotti e ai deboli di cuore. È vivo, palpitante, al punto da shockare anche il più incallito libertino."
Leila Sand, un'artista di fama mondiale, ha cercato scampo alle sue angosce nella droga, in molti amanti, nei vagabondaggi per il mondo... e perfino nel matrimonio e nella maternità. Ora è legata ad un uomo più giovane di lei, bellissimo, Dart Donegal, che sa trascinare Leila in frenetiche sensazioni amorose ma che non riesce a evitarle un senso di vuoto e di tradimento. Leila deve reagire: davanti a sé ha il baratro dell'alcoolismo e dell'autodistruzione. Deve salvare se stessa senza rinunciare alla sua vena erotica e creativa. Gli sforzi di Leila per uscire da questo dilemma sfociano in un'odissea sensuale e spirituale che la porterà ad una nuova coscienza di sé. Un lungo viaggio per rinascere e ritrovare una sofferta serenità. Scritto con forte partecipazione emotiva, temperata da felici spunti ironici, Ballata di ogni donna ha molto da dire a tutte le donne e a tutti gli uomini degli anni novanta.


Stellina

Immagine

chat gratuita