Spugna

Recensioni e consigli per la lettura da chi ama i libri e i suoi tanti generi
Regole del forum
Leggere attentamente le R E G O L I N E presenti in ogni sezione del forum prima di postare. Grazie per la collaborazione.
Avatar utente
Teddy
Dreamer Advanced
Dreamer Advanced
Messaggi: 634
Iscritto il: 19 dicembre 2003, 18:32
Maschio o Femmina: M
Non connesso: Non connesso

Spugna

Messaggioda Teddy » 7 luglio 2007, 11:05

Mettere Spugna come tema è veramente grave........ah ah ah ah ah
Io non sono una grande scrittrice, anzi diciamo proprio pessima, ma mi piace leggere quasi di tutto, evito ciò che non comprendo. In genere le cose che leggo mi rimangono, riesco a piangere ad immedesimarmi nel racconto, riesco pure ad arrabbiarmi. Leggo quasi sempre fino in fondo anche se l'argomento trattato non piace, odio chi con la sua cultura "coltura o cultura" vuol scrivere per tutti ma si fa capire solo da una certa elites di persone.......insomma scrive complesso scarta a priori diciamo "la gente comune" e fatto più grave di non farsi capire assolutamente da chi nella vita non ha avuto fortuna nascere "imparato". Imparato........si saper scrivere secondo me è una dote, che spesso invidio, diciamo pure che è un'arma con cui poter amare, ferire e offendere, .......tra le righe.......... Tutto questo per cosa? E torno a monte.......spugna...........Solo per dire che forse è meglio mettersi a leggere (sono ferma da mesi) visto che sono dell' opinione che tutti noi siamo delle spugne e una buona o pessima lettura qualcosa lascia.
Forse riprovo a prendere un autore che l'ultima volta mi aveva deluso Wilbur Smith........stamattina vado e compro e spero che il suo avventuroso racconto mi porti là dove tanti ormai non riescono più ad andare......nel regno della fantasia...........(e meno male che esiste!)
Buongiorno mondo

Teddy


Immagine

chat gratuita
Avatar utente
skorpio
Dreamer Advanced
Dreamer Advanced
Messaggi: 545
Iscritto il: 7 luglio 2006, 23:24
Maschio o Femmina: M
Non connesso: Non connesso

Messaggioda skorpio » 7 luglio 2007, 18:37

Se ti piace il genere e se non li hai già letti ti consiglio "il destino del leone" e "Il dio del fiume". Di Smith oltre a questi ho letto solo "Il settimo Papiro", ma l'ho trovato un pò deludente :roll: , non so se è lo stesso ch ha deluso anche te. Per quanto riguarda la "mia spugna", purtroppo, come sai, è rimasta a secco da tempo :cry: . Non so neanch'io come è successo che negli anni mi sono allontanata da ciò che mi faceva stare bene, come la lettura o la pittura, potrei ritagliare un pò di tempo per dedicarmici come facevo una volta, invece non lo faccio mai :roll: . Ma la fantasia... quella è una malattia che non passa mai :D .
Immagine
Amiamo la vita non perché siamo abituati alla vita, ma perché siamo abituati ad amare.
C’è sempre un po’ di follia nell’amore. Ma c’è sempre un po’ di ragione nella follia.

Avatar utente
Teddy
Dreamer Advanced
Dreamer Advanced
Messaggi: 634
Iscritto il: 19 dicembre 2003, 18:32
Maschio o Femmina: M
Non connesso: Non connesso

Messaggioda Teddy » 7 luglio 2007, 19:31

Wilbur Smith..........credimi difficile trovare il libro che non ho letto di lui......penso di averli letti quasi tutti....
Il libro l'ho comprato e tratta su Taita........ricordi il settimo papiro....
Leggo e poi ti saprò dire se ha cambiato......anche se sono sicura che tutto dipenda dal cambio di donna
Muhahahahahahaha

(sono scema lo sai) lol lol

Bacio bacio
Immagine

Avatar utente
Teddy
Dreamer Advanced
Dreamer Advanced
Messaggi: 634
Iscritto il: 19 dicembre 2003, 18:32
Maschio o Femmina: M
Non connesso: Non connesso

Messaggioda Teddy » 21 luglio 2007, 9:38

Bhè allora......questo benedetto libro l'ho comprato ed è come pensavo.
L'ultimo libro di Wilbur Smith non mi era piaciuto, avevo trovato un altro stile di scrittura (uno scrittore che cambia stile???), qualcosa di diverso.....strano proprio strano. La fantasia era rimasta, la descrizione dei paesaggi pure (questo mi colpisce in un libro), insomma che cosa era cambiato.....forse io? No, comprando l'ultimo "Alle fonti del Nilo" ho avuto la conferma. Sicuramente mi sbaglierò sarà solo una mia impressione, coincidenza, ma già l'altra volta il libro era dedicato ad altra donna. Allora sono andata a vedere se Wilbur aveva un sito; e la risposta è si. Aveva perso la moglie, la compagna di anni ed ora si è risposato con una molto più giovane. Io ho percepito (almeno credo) nel suo modo di scrivere questo cambiamento. Prima la descrizione dei personaggi femminili, la storia di amore, era raccontata con ardore (scusatemi io non sono una grande scrittrice e a parole è un'impresa descrivere ciò che provo) la storia di amore, la sensualità ma anche il romanticismo. Gli ultimi libri invece la descrizione è molto più materiale, più sexuale (accontentatevi di questa mia espressione cerco di rendere l'idea). Insomma tutt'altra cosa. Mi piacerebbe scambiare queste mie opinioni con persona che ha mia stessa passione di questo autore così avventuriero, per vedere se effettivamente ciò che ho captato è pura coincidenza, mia sega mentale, o se effettivamente il cambio di donna ha influito.
In attesa dell'incontro con lettore/ice per scambio idee, vi informo che
'sto benedetto LIBRO non l'ho ancora portato a termine! Mah!
Strano ma vero..........................
Immagine