Sono Salvo e mi presento

I nuovi utenti Devono fare qui la loro presentazione ed iniziare a farsi conoscere alla community (NO ANNUNCI E RICHIESTE)
Regole del forum
Leggere con attentamente le R E G O L I N E ed ISCRIZIONE E CANCELLAZIONE ACCOUNT presenti in ogni sezione del forum prima di POSTARE e REGISTRARVI al servizio :ymbringiton: Grazie per la collaborazione

** L-) ATTENZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE L-) **

Il vostro primo messaggio deve essere fatto QUI aprendo UN NUOVO TOPIC in cui vi presentate!! NON rispondendo a quello di ALTRI. Senza una vostra presentazione L'ACCOUNT NON SARA' SBLOCCATO! Leggete bene ISCRIZIONE E CANCELLAZIONE ACCOUNT :-!
Avatar utente
Salvo 78
Nuovo Utente
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 dicembre 2016, 14:45
Maschio o Femmina: M
Segno zodiacale: Sagittario
Non connesso: Non connesso

Sono Salvo e mi presento

Messaggioda Salvo 78 » 28 dicembre 2016, 17:43

Ciao a tutti! Mi chiamo Salvatore, ho 38 anni e sono Siciliano anche se attualmente lavoro in Lombardia (per l'ultimo anno). Sono fidanzato ufficialmente con una ragazza, insegnante anche lei, che ho conosciuto 4 anni fa. Se non ci saranno intoppi, ci sposeremo ad Agosto, sperando sia possibile organizzare un matrimonio Siciliano dalla Lombardia. É la prima voltache che uso la rete per avere la possibilità di parlare con persone che condividano, non le mie idee o opinioni, ma il mio modo di affrontare la vita di tutti i giorni. In giro ne trovo vetamente poche, anche se ci si riconosce al volo, in quelle ancora più rare occasioni in cui capita di guardarsi negli occhi e dire anche solo "buongiorno". Tra le varie domandine cui ho dovuto rispondete per loggarmi, una mi ha permesso di sintetizzare in due parole ciò che sono più di qualsiasi altro titolo, condizione sociale, nazionalità ecc. Mi si chiedeva un motto. Io ho scritto che "essere felici é una scelta e sorridere spesso ci aiuta a non dimenticarlo". Il percorso che mi ha reso ciò che sono é stato molto impegnativo, pur avendo alle spalle una buona famiglia, non ricca, ma di sani principi, fin da piccolo ho preferito non ascoltarli e imparare dalla strada. Non mi sono mai sottratto a niente, nel bene e nel male, relazionandomi con curiosità sia con persone raffinate, studiose, serie e responsabili, sia con soggetti che definire al limite della legalità o della civiltà sarebbe un eufemismo. Questo se da un lato mi ha permesso di costruire un grande bagaglio di competenze sociali, importanti nella gestione di una relazione, utilissime se si insegna ma non solo, da un altro lato mi ha esposto alla commissione di tutta una serie di errori che più volte mi hanno mandato al tappeto, anche per lunghi periodi, ma che sono serviti anche di più di tutte le frequentazioni, perché mi hanno permesso di conoscere me stesso. Conoscere gli altri serve a ben poco se non ci si conosce. Tornando al motto di cui sopra, scrivo queste parole perché descrivono il momento in cui dopo tanto osservare e indagare ho deciso cosa volevo dalla mia vita. Tutti vogliamo essere felici, ma spesso, così come facevo io, facciamo dipendere la nostra felicità dalla presenza o assenza di un' altra persona, dalla conquista di un obiettivo, peggio ancora da quante cose possediamo o da quanti soldi si hanno in tasca. Così facendo, i momenti di quella che ci appare come felicità sono attimi assai brevi in una vita alquanto povera. Potrei approfondire ma, considerando che é una semplice presentazione, non vorrei esagerare. Dico solo che alla luce ci ciò che ho conquistato, se tornassi indietro rifarei tutto anche le cose che difficilmente un uomo dirà mai a qualcuno. Forse chiederei scusa a mio padre che ha lasciato questo mondo prima di poter vedere cosa é riuscito a fare quel figlio che sembrava non ascoltasse mai ma che invece oggi vive con molti dei suoi insegnamenti scolpiti nell'anima. Parlando di cose più leggere, posso dire che sono uno sportivo nel profondo, solo che spesso non mi alleno, pretendo e mi faccio male. Pratico il tennis ma sono fermo da 1 anno causa "gomito del tennista" (epicondrite) mi diverto a Biliardo (da ragazzetto mille lire alla volta mi "arricchivo" in salagiochi") ping pong, karate per 3 anni,ma anche giochi come scacchi, dama, Risiko (a rischio di litigare), quasi tutti i giochi di carte, il poker (con gli amici a natale o su pokerstar.it accettando perdite non superiori a qualche decina di euro l'anno). Ma in generale, se c'è sport imparo al volo ed entro subito in competizione, se gioco a carte col mio cuginetto di 10 anni, perdonatemi ma non ce la faccio a farlo vincere di proposito; sono fermamente convinto che conquistare una vittoria vera quando si gioca, il che vuol dire senza barare, sia l'essenza del gioco e dello sport altrimenti é solo un passatempo, e lo stesso concetto di passare il tempo non mi si addice, figuratevi se posso promuoverlo, ad un bambino oltretutto (non fraintendete, a seconda dei casi un po di flessibilità ce l'ho anch'io). Divoro film in continuazione, sia io che la mia ragazza abbiamo una tessera che ci permette di vedere gratis un film a settimana al cinema (mitica 3), preferisco i film tratti da storie vere, e i film d'azione con colpi di arti marziali seri con storie avvincenti tipo "io vi troverò". Quelli che non vediamo al cinema li scarico tenendo conto delle valutazioni di "cineblog" sito dove vedere film in streaming dove l'utente vota in una scala da 1 a 5 il film (al di sotto del 4 se votano un numero sufficiente di persone non lo guardo). Quando posso sono sempre in viaggio, in 2 anni passati tra lombardia e toscana non so quanti posti ho visitato, attualmente stiamo scoprendo le grandi città d'europa, Barcellona, Parigi, Amsterdam, Vienna e chissa quali altre, considerando che devo sposarmi ci guardano tutti strano perché si dovrebbe risparmiare, e avrebbero anche ragione, ma li fa freddo e c'è poco da fare (almeno per i nostri gusti) e un anno puo essere molto lungo, e poi io credo che viaggiare sia un investimento più che uno spreco di soldi, dipende da come si percepisce la ricchezza. Penso a questo punto di aver scritto almeno un minimo o forse ho esagerato, non ho visto altre presentazioni e non so ancora come funziona il sito, ma scambiare due chiacchiere con qualcuno che condivide, non dico tutto, ma anche solo qualche aspetto di cui ho parlato, mi farebbe piacere. Io comunque ne ho solo indicati alcuni, ce ne sono tanti altri forse anche più importanti, e sono proprio curioso di vedere cosa succederà. Sperando di aver accentato tutte le "e" verbo (sono un insegnante e stavo per fare l'avvocato ma é un cruccio, quando scrivo rilassato, che mi espone a brutte figure) ringrazio tutti quelli che sono arrivati fino in fondo. :)
La partecipazione attiva al Forum lo rende vivo!

chat gratuita